Finanziamenti a fondo perduto: cosa sono e come richiederli!

Cerchi un finanziamento a fondo perduto? Ecco dei consigli da non perdere!

I finanziamenti a fondo perduto sono dei particolari contributi che enti pubblici o società finanziarie pubbliche predispongono in favore di attività imprenditoriali (di norma, di nuova costituzione o appartenenti a categorie di interesse pubblico), al fine di aiutare tali soggetti a riequilibrare la propria situazione finanziaria mediante l’ottenimento di contributi in conto capitale che non dovranno essere restituiti a scadenze predeterminate, né costituiranno base di calcolo per interessi.

FotoFinanziamentiLeasing1Small

Pertanto, i finanziamenti a fondo perduto sono delle concessioni di capitale delle quali il soggetto erogante non richiederà la restituzione. Una elargizione che – stando alle caratteristiche di cui sopra – non potrà che essere effettuata da enti europei, statali, regionali o locali, che attraverso tale strumento vogliano incentivare lo sviluppo delle attività imprenditoriali sul territorio.

Per accedere ai finanziamenti a fondo perduto sono di norma previsti specifici bandi, periodici o rotativi.

La richiesta di contributi in conto capitale avverrà attraverso la compilazione della specifica domanda, cui occorrerà allegare un business plan e una serie ulteriore di informazioni sulla propria impresa e sugli obiettivi che ci si è posti nel breve e nel medio lungo termine.

A beneficiare dei finanziamenti a fondo perduto sono di norma le nuove società (start up) o quelle che gli enti pubblici desiderano supportare, come ad esempio le imprese costituite da giovani, o quelle esponenti del tessuto imprenditoriale femminile.

Finanziamenti a fondo perduto, i soggetti eroganti

finanziamenti fondo perduto

I finanziamenti a fondo perduto sono dei contributi in conto capitale che vengono concessi alle imprese di nuova costituzione, o alle imprese che – per loro caratteristiche – sono considerate meritevoli di particolari attenzioni, al fine di consentire alle stesse di poter perseguire una strada di celere sviluppo, mediante l’elargizione di capitale, appunto, “a fondo perduto”, che non prevede un piano di rimborso predeterminato, né la corresponsione di interessi.

Per la loro particolare natura, i finanziamenti a fondo perduto vengono erogati da parte di enti pubblici o società partecipate dagli enti pubblici, per il tramite di istituti di credito convenzionati. Spesso, l’erogazione attraverso degli enti nazionali (lo Stato, le Regioni o gli enti locali) avverrà grazie alla previsione di particolari disposizioni normative comunitarie, indicate sulla base dell’esigenza di una pronta risposta a bisogni sociali o economici.

finanziamenti-chirografari-default-121189-0

Sempre per i motivi di cui sopra, i soggetti che erogano i finanziamenti a fondo perduto saranno fondamentalmente gli enti europei, statali, regionali e comunali, con gli ultimi tre che agiranno – di norma – all’interno di una matrice stabilita dall’Unione Europea, la quale suddivide il macro territorio in ampie regioni socio-economiche, destinato alle singole zone interventi più specifici e mirati.

Non è tuttavia da escludere che i finanziamenti a fondo perduto possano essere effettuati da parte di soggetti privati: si pensi all’ipotesi in cui una società, un’associazione o una fondazione desiderino rispondere a esigenze assistenziali o di emergenza, erogando contributi in conto capitale.

Finanziamenti a fondo perduto, i soggetti beneficiari

finanziamenti
I finanziamenti a fondo perduto nascono al fine di permettere la nascita e lo sviluppo di attività imprenditoriali in aree territoriali particolarmente svantaggiate, o in relazione a imprese che – per loro caratteristiche – sono considerate come parti “deboli” del tessuto imprenditoriale nazionale, e necessitano pertanto di provvedimenti specifici a sostegno dei loro piani di impresa.

La prima macro categoria di soggetti beneficiari dei finanziamenti a fondo perduto sono pertanto i neo imprenditori: le imprese in fase di start up (cioè di primo sviluppo) necessitano di supporti finanziari spesso molto elevati, scarsamente integrati dai ricavi iniziali dell’attività di riferimento. Per questo motivo, una buona parte dei bandi disciplinanti l’erogazione dei finanziamenti a fondo perduto si rivolge proprio ai nuovi imprenditori, fornendo loro gli strumenti utili per realizzare le prime tappe del proprio percorso di crescita.

Ma non solo. Una seconda macro categoria particolarmente interessata dalla disciplina dei finanziamenti a fondo perduto è quella dei giovani imprenditori: nel corso degli anni numerosi bandi per i giovani under 35 sono stati licenziati dall’Unione Europea, e hanno costituito una utile base di sviluppo per le ambizioni dei neo imprenditori.

immagine

Ancora, molti bandi sui finanziamenti a fondo perduto hanno interessato l’imprenditoria femminile, permettendo a migliaia di imprese “rosa” italiane di potersi costituire e di poter lanciare nuove fasi della propria crescita economico finanziaria.

Infine, i finanziamenti a fondo perduto vengono spesso rivolti a imprese di alcune determinate aree territoriali (specialmente, quelle più svantaggiate in termini di competitività e di reperimento di risorse finanziarie), nell’auspicio che possano contribuire a divenire volano per l’economia locale.

Si possono cumulare con altre agevolazioni?

agevolazioni finanziamenti

Come già detto, i finanziamenti a fondo perduto sono delle particolari agevolazioni che enti pubblici (solo nella minoranza dei casi, anche soggetti privati, associazioni o fondazioni) decidono di predisporre in favore di una platea di soggetti beneficiari, generalmente costituiti da una serie di imprese operanti in aree svantaggiate, o costituite da azionisti o management “deboli” o ancora in fase di start up.

Si pensi, ad esempio, ai numerosi finanziamenti a fondo perduto stanziati per favorire la nascita e lo sviluppo di attività imprenditoriali in aree molto povere ed economicamente depresse, o ancora ai finanziamenti a fondo perduto che vengono stanziati per le attività di sviluppo delle imprese in mano ai giovani under 30 o under 35, o infine a quei contributi forniti per l’incremento dell’imprenditoria giovanile.

finanziamento-partiti

La richiesta di finanziamenti a fondo perduto avverrà mediante la predisposizione di un apposito progetto a corredo della domanda, e la loro erogazione (al termine di un periodo piuttosto corposo di analisi e di istruttoria da parte del soggetto erogante), si concretizza mediante l’elargizione di un capitale privo di alcun vincolo in termini di restituzione dello stesso, o del pagamento di quote interesse.

Puoi approfondire su: http://www.finanziamentopmi.it/contributi-a-fondo-perduto-2014/

Ciò che potrebbe non essere altrettanto noto è il fatto che i finanziamenti a fondo perduto sono liberamente cumulabili con altre agevolazioni previste a carattere nazionale o a carattere locale. Pertanto, anche un’impresa che ha beneficiato dei finanziamenti a fondo perduto potrà ad esempio ottenere altri fondi agevolati per supportare ulteriori fasi di sviluppo della propria azienda mentre, come ovvio, dovrà astenersi dal richiedere l’accesso ai contributi stanziati dallo stesso bando della quale ha già avuto modo di usufruire.

Finanziamenti statali a fondo perduto

statali a fondo perduto

Insieme alle regioni e alla Commissione Europea, è lo Stato una delle principali “fonti” di ottenimento di finanziamenti a fondo perduto. Ma come avviene l’erogazione di tali fondi? E in che modo vengono gestite le fasi di valutazione e di concessione?

Per omogeneità, i finanziamenti statali a fondo perduto sono erogati da Invitalia, l’agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa, attraverso periodici regolamenti che servono a disciplinare le fasi di selezione di erogazione delle agevolazioni da essa veicolate.

Attualmente i principali finanziamenti statali a fondo perduto sono rappresentati da:

  • Autoimprenditorialità: sono finanziamenti statali che servono a promuovere la creazione di nuove società o l’ampliamento di società già esistenti. L’iniziativa si rivolge a imprese composte in maggioranza da giovani tra i 18 e i 35 anni, che desiderino ottenere un utile supporto per poter realizzare i propri investimenti (non superiori a 2,5 milioni di euro) legati alla produzione di beni e la fornitura di servizi in diversi settori. Le agevolazioni sono erogate sotto forma di contributo a fondo perduto o a mutuo agevolato, al termine di un iter istruttorio che serve a valutare i progetti e ad erogare i finanziamenti con un processo certificato, e a un successivo controllo del ciclo di finanziamenti, utile per poter scoraggiare eventuali comportamenti scorretti delle imprese beneficiarie.

  • Autoimpiego: sono incentivi che supportano la realizzazione e l’avvio di piccole attività imprenditoriale da parte di soggetti disoccupati o persone in cerca di una prima occupazione attraverso realizzazione di attività di lavoro autonomo, microimpresa o franchising. Gli incentivi possono supportare sia la realizzazione di investimenti (con contributo a fondo perduto e mutuo agevolato) sia l’avvio della gestione, con contributo a fondo perduto e servizi di assistenza tecnica e gestionale. Anche in questo caso, per poter accedere alle agevolazioni per l’autoimpiego occorre presentare una domanda comprensiva del piano di impresa, che possa evidenziare la coerenza tra il profilo del soggetto promotore e l’iniziativa imprenditoriale proposta, e che descriva la validità tecnica, economica e finanziaria dell’iniziativa.

  • Smart & Start: è una misura destinata a progetti imprenditoriali a carattere fortemente innovativo, promossi da nuove imprese che sono ubicate nei territori del Mezzogiorno. In particolare, la Smart prevede l’erogazione di contributi a copertura dei costi di gestione dei primi anni di attività per imprese ubicate in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia, e i comuni del cratere sismico aquilano. L’iniziativa Start, invece, prevede l’erogazione di contributi a sostegno delle spese di investimento iniziale per le nuove imprese che sono ubicate in Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, e nei comuni del cratere sismico aquilano, e che intendono operare nell’economia digitale o valorizzare economicamente i risultati della ricerca. Gli incentivi sono cumulabili, ma fino ad un massimo di 200 mila euro per ogni impresa beneficiaria.

Per maggiori informazioni su queste e sulle altre iniziative che Invitalia ha messo a in atto per cercare di risollevare le sorti del tessuto imprenditoriale italiano, vi consigliamo di consultare il sito internet invitalia.it, dove poter disporre di ogni dettaglio sulle modalità di partecipazione all’erogazione dei contributi a fondo perduto o dei finanziamenti a tasso agevolato.

Finanziamenti a fondo perduto CEE

unione europea

Quelli che, comunemente, vengono chiamati finanziamenti a fondo perduto CEE, sono l’insieme dei finanziamenti per attività imprenditoriali di varia natura, oggi erogati sulla base dei Fondi Strutturali Europei. Ma di che si tratta?

In linea di massima, possiamo ricordare come il mondo dei finanziamenti a fondo perduto CEE sia estremamente vario e, pertanto, di difficile sintesi. Al loro interno una quota fondamentale è tuttavia rappresentata dai finanziamenti legati ai FESR (Fondi Europei Strutturali di Sviluppo Regionale), fondi che finanziano la realizzazione di infrastrutture e di investimenti utili per poter incrementare l’occupazione nelle imprese, erogati attraverso le regioni mediante l’emissione di bandi pubblicati in base alle esigenze territoriali (per maggiori informazioni è pertanto sufficiente consultare i siti internet delle regioni di appartenenza).

Altro ramo di finanziamento agevolato particolarmente importante è relativo ai Fondi Sociali Europei, destinati principalmente alla formazione e all’istruzione. Merita un cenno anche il FEARS, il Fondo finanziario dell’Unione Europea, che stabilisce le norme comunitarie per i finanziamenti destinati ai terreni agricoli. Si chiama invece PSR (Piano di Sviluppo Rurale), lo strumento attraverso il quale ogni regione eroga i fondi comunitari per poter migliorare il settore agricolo e forestale.

Per quanto attiene i finanziamenti erogati su fondi europei, è bene altresì ricordare come il tutto avvenga all’interno del regime c.d. “de minimis”, una semplificazione che la Commissione Europea ha previsto per poter agevolare e autorizzare i finanziamenti alle pmi. Le agevolazioni concedibili nei confronti delle imprese sono cumulabili, a patto che non superino i limiti del de minimis, stabiliti da normativa europea.

Alla luce di quanto sopra esposto, ricordiamo che per poter disporre di maggiori informazioni sui finanziamenti europei sarà sufficiente consultare periodicamente i siti internet delle regioni (attraverso cui passano gran parte dei finanziamenti europei) e il sito internet dell’Unione Europea, oltre a quelli delle singole Camere di Commercio territorialmente competenti.

Potete approfondire l’argomento su diversi siti web, ecco un piccole elenco:

76 thoughts on “Finanziamenti a fondo perduto: cosa sono e come richiederli!

  1. ottenere velocemente e prestiti di emergenza oggi al 2% in 30 minuti. contattarci via e-mail (olsonfinancialgroup@gmail.com) per maggiori informazioni.

  2. salve sono Gianluca attualmente sono disoccupato,chiedo maggiori informazioni sui finanziamenti a fondo perduto sia nazionali,regionali e europei, per avere la possibilita’ ove il finanziamento sia concesso di acquistare una licenza di taxi a roma. Preciso di aver conseguito tutte le abilitazioni per iniziare subito l’attivita’, compresa l’iscrizione nel ruolo specifico della camera di commercio di roma. Spero tanto in vostro aiuto perche’ attualmente mi stanno mantenendo i miei genitori, e la cosa non e’ tanto dignitosa , anche perche’ ho tanta voglia di lavorare ma non si trova nulla. Vi ringrazio per quello che potrete fare per me e, vi saluto cordialmente.

  3. buongiorno, mi chiamo eliana, ho 34 anni, ed ho aperto da un mesetto circa la mia nuova attivita! vorrei saperne di più, se fosse possibile su queste tipologie di finanziamenti, il mio numero di telefono è 3286560228, grazie mille, a presto

  4. Avrei necessità di sapere se ci sono dei professionisti che mi possano seguire alla ricerca di un bando/fondo perduto per la mia start up!

  5. Vorrei avviare un attività con mia moglie più un dipendente nel settore trasporti turistico! A chi mi devo rivolgere? Dove posso trovare informazioni!

  6. Vorrei sapere perchè non sono previsti finanziamenti per le zone terremotate. La nostra zona che si trova a confine tra Emlia e Lombardia, è stata una delle più colpite. Non ci sono più aziende che possano dare lavoro. I quarantenni che non rientrano nelle agevolazioni degli under 35, cosa possono fare? Vorrei sapere se ci sono possibilità di accedere almeno a prestiti agevolati.
    Grazie

  7. Salve,vorrei sapere se ci sn finanziamenti statali ke aiuterebbero a comprare un locale compreso d’immobile gia avviato con un buon potenziale di lavoro

  8. Buongiorno, io vorrei capire per la mia attività “arredi per interni e ristrutturazioni” cosa e come posso fare, per avere un aiuto ad ingrandire il mia attività assumendo allo stesso tempo dei collaboratori ? Io ho l’attività da 15 anni, non ho mai chiesto aiuti è ho 47 anni……ma vedo che per noi, non ci sono delle grandi possibilità di prestiti a fondo perduto ho agevolati. Grazie e buona giornata

  9. salve ho 43 anni vorrei aver la possibilita’ di aver un prestito per aprirmi una mia piccola azienda per la produzione di detersivi ma nessuno mi aiuta

  10. Vorrei avere la possibilità di accendere a questi fondi sono una 30enne disoccupata con l intenzione di prelevare un attività avviata e modernizzare introducendo varie modifichr

  11. Vorrei aprire una azienda agricola, comprare il terreno, i macchinari, per coltivare e produrre mandarini, sono in calabria, zona corigliano calabro, prov. di Cosenza, ma non so a chi mi devo rivolgere per avere aiuto su finanziamenti a fondo perduto da UE. Vorrei un aiuto grazie mille. A risendirci presto.Alessandro.

  12. Buonasera,
    sono di Verona e mi piacerebbe sapere a chi od a quale ufficio mi devo rivolgere nella mia città per approfondire l’argomento dei finanziamenti a fondo perduto, nel mio caso sarebbe imprenditoria femminile.
    Cordiali saluti,
    k.

  13. molto interessante ho bisogno di essere contattato per maggiori informazioni tecniche burocratiche come poter attingere ai fondi – saluti

  14. Salve, sono una aspirante imprenditrice di 48 anni, sposata con 2 figli rispettivamente 14 anni e quasi 6. Disoccupata da 7 anni. Ho provato a chiedere informazioni alle cooperative che si occupano di erogazione del credito a start up (confcommercio, confartigianato) e mi è stato risposto che non esistono diponibilità economiche per finanziamenti a fondo perduto. Come faccio a prendere un finanziamento per aprire l’attività quando non ho nessuno che mi firma la garanzia e non ci sono fondi a disposizione? Come posso accedere al credito?

  15. Buongiorno,vorrei sapere quale iter si deve affrontare per svolgere la seguente attivita’:

    Raccolta di carta,plastica,vetro; per poi conferire questi rifiuti nei consorzi nazionali,come Conai,Corepla,Comieco,ecc

    1. Carissimo Giovanni: se fossi in te la prima cosa da fare e una attenta valutazione della concorrenza, poi andare da chi produce il materiale da raccogliere e fare una convenzione.
      se ti rendi conto della convenienza prova dopo a chiedere al comune che licenza ti occorre.

  16. Sono una donna di 57 anni licenziata da un anno vorrei aprire un !locale di ristorazione max 40 posto a sedere se ho una possibilità vi porego di rispondere grazie

  17. Buogiorno siamo un gruppo di insegnanti di Milano e vorremmo aprire una cuola privata con nuove metodologie didattiche e informatizzata è possibile, e come accedere ai finanziamenti a fondo perduto per le start up?
    Grazie

  18. Salve volevo dei chiarimenti se qualcuno mi può aiutare. Io e mia sorella vorremmo aprire un bed and breakfast…mio marito ha ereditato una vecchia cascina che sarebbe da restaurare per poterla adibire al nostro scopo. Quindi la nostra domanda è visto che io ho 41 anni e mia sorella 29 c’è la possibilità di avere prestiti o altro? Grazie qualsiasi informazione in merito é ben accetta. Mi dimenticavo noi viviamo nella provincia di Cremona e mia sorella al momento è disoccupata.

  19. Salve,
    Ho 26 anni e mi piacerebbe aprire un franchising di un ristorante appena avviato su Roma, come posso fare? quali sono le procedure? (ovviamente se posso usufruire di un fondo perduto)

    Grazie

  20. salve siamo 3 ragazze di 20 – 28 – 30 anni e vorremmo aprire un piccolo centro di bellezza e parrucchiere a carbonara di bari…come potremmo fare per accedere ai finanziamenti a fondo perduto?!?!

  21. Buonasera,vorrei sapere se posso richiedere due finanziamenti a fondo perduto per due diverse attività,una srls per aprire un affittacamere a mio nome,e l’altra per aprire un circolo privato con altre persone.inoltre vorrei sapere se una persona che ha problemi con equitalia può richiedere un finanziamento a fondo perduto.la ringrazio.

  22. ho un locale commerciale-negozio. in roma e vorrei iniziare una attività cosa dovrei fare ci sono finanziamenti agevolati della regione grazia

  23. buona serata mi scusate a questa ora tardi che vi scrivo sono una madre tengo bisonio per mii figlii urgente un prestitto che e posibile anche al mio marito che poi e posibile urgentalmente mille grazzie vi aspetto con tutto mio core forsa la madona mi aiuta veramente grazzie.

  24. Ciao sono Marco. Sarà che sono un Po ignorante, ma tante parole “belle” e io continuo a non capire. Vorrei prendere in gestione un ristorante, posso usufruire del contributo. E come devo fare. Grazie

  25. salve vorrei aprirmi un attivita co questa possibilita di soldi affondo perduto e posibile sapere piu’ detagli del tipo se il bando c e e come funziona

  26. vorrei aprire un attività con questi soldi affondo perduto vorei sapere come posso avere informazioni x sapere d questo bando e come funziona

  27. Salve,
    Con mio marito, un anno fa, ho aperto un negozio in franchising -fotodigitaldiscount- in cui stampiamo tutto su tutto ed in più ripariamo e vendiamo telefoni, computer, console ed affini…
    Avremmo voluto usufruire di un qualche piano di finanziamento a fondo perduto ma qui a Grosseto ci hanno detto che nn ne abbiamo diritto… È vero? A chi ci si può rivolgere per avere conferme? Grazie mille

  28. Salve sono una ragazza 20 anni . Sn fidanzata da 2 anni e abbiamo fatto di tutto x aprire un attività. . Un chiosco ma nn ci siamo riusciti x cua di lavoro che purtroppo nn abbiamo .. volevo saperr se c e la possibilita .. nn abbiamo garante siamo soli .. siamo interessati se possiamo saperne qualcosa .m se si pio fare x noi.. grz

  29. Buon giorno. sono una ragazza di 23 anni Estetista e sono in provincia di Milano.
    Vorrei aprire un centro estetico come è possibile accedere al prestito a fondo perduto?

  30. Salve ho 29 anni e sono disoccupata vorrei aprire un attività di franchising ma nessuno mi aiuta per avere un finanziamento a fondo perduto ha voglia di lavorare ma ho bisogno di aiuto come posso fare a chi mi devo rivolgere per attingere a tutto questo grazie

  31. Buongiorno. …scrivo per avere informazioni più specifiche in quanto vorrei aprire un’attività commerciale abbigliamento. ..sono una donna di 38 anni disoccupata…quale potrebbe essere la strada giusta da intraprendere? Cordiali saluti!

  32. Devo mettere tutti in guardia che chi si affida a questo tipo di finanziamenti muore fallito. Il mio progetto e’ iniziato nel 2010 e finito nel 2012… ad OGGI (dic 2016) il contributo, nonostante sia stato approvato ed autorizzato, NON E’ STATO ANCORA EROGATO, e dalle ultime notizie ricevute, sembrerebbe addirittura che i soldi non erogati (tra cui quelli destinati al mio progetto) siano stati ritirati e che quindi l’ente che ci concere il contributo deve farne di nuovo richiesta.
    Vorrei solo dire a tutti di non pensare a questo tipo di finanziamento per INIZIARE una attivita’, sarebbe un fallimento sicuro a meno che non iniziate con un vostro capitale che vi fa andare avanti per almeno 5 anni senza contare sul contributo.

    Queste cose non ve le dice mai nessuno apertamente, la burocrazia italiana e’ di una lentezza e ha una indifferenza contro cui non e’ possibile combattere.

    1. Grazie Stefano! Hai ragione. Stessa cosa è successa con una mia cara amica. Anche il suo progetto è stato approvato, ma poi, aspettando e aspettando…niente soldi. Ci hanno detto che ci sono altri progetti in fila prima di lei, che devono essere finanziati… Non so dov’e la verità…sono passati anni.

  33. salve mi chiamo crobu marco anchio o aperto un inpresa individuale avrei bisogno di un picolo aiuto finanziario a fondo perduto per comprare cio che serve per un inpresa edile fatemi sapere se neo dirito e cosa dovrei fare per usufruirne grazie .

  34. Professionista edile. Come fare per ottenere un finanziamento a fondo perduto per acquistare un immobile da ristrutturare ed adibire a locale pubblico con diverse attività e quindi assunzioni di giovani..etc…disoccupati..etc…). A chi devo rivolgermi? Ho la possibilità di avere già un Business Plan. Grazie

  35. Vorrei un finanziamento a fondo perduto o magari se non possibile anche al 50% sulla spesa da sostenere per acquistare e ristrutturare un immobile da adibire
    in affittacamere e ristorante,non ho individuato il credito agevolato per via della mia eta’ di 47 anni compiuti e il massimo e’ 35-40 anni.Se era possibile sapere se esiste
    qualche possibilita’ per accedere al credito.

  36. mi dispiace molto x la disavventura occorsa a stefano,non dubito della veridicità delle sue parole,purtroppo il malaffare, la corruzione,la mancanza di senso etico e morale,sono certamente correlati alla crisi economica che stiamo vivendo i contributi a fondo perduto verranno erogati agli amici, degli amici , degli amici…..

  37. Lasciate stare, prima ve li danno e poi è se qualcosa a male ve li richiedo con gli interessi, se volete vi mando la cartella equitalia che mi hanno mandato per un fondo di 3000€ che ora sono 3500€!!!!

  38. Buongiorno,
    Siamo una società sportiva senza scopo di lucro con sede in roma, ormai consolidata da oltre nove anni, riconosciuta dal Coni ed iscritta nel registro delle società sportive con affiliazione al CSI ( Centro Sportivo Italiano ). Per poter espletare la nostra passione, ovvero quella di scuola calcio, eventi e manifestazioni durante tutto l’anno,attualmente ci affidiamo al noleggio di strutture sportive esistenti dietro compenso. La nostra idea è quella di poter avere una struttura in proprio o gestire in piena autonomia un impianto sportivo. Avendo l’occasione di poter acquisire un impianto sportivo già esistente, come possiamo usufruire deu finanziamenti a fondo perduto?
    Oppure altre forme di fnanziamenti?
    Aiutateci… grazie!

  39. salve ho 31 anni disoccupata purtroppo comunque volevo aprire una sartoria ho esperienza nel settore da 10anni e purtroppo mi sono trasferita e ora non riesco a trovare un lavoro.vorrei sapere di piu del prestito a fondo perduto ci sono tante persone che come me hanno bisogno di un posto e io vorrei avere la possibilità di aiutare le persone come me indifficolta.

  40. siamo un gruppo di persone vorremo aprire un campeggio…..o eco villaggio…. zone preferite umbria, marche….esistono finanziamenti per questo tipo di strutture???

  41. salve
    vorrei maggiori informazioni per ottenere contributi a fondo perduto per un attività di vendita al dettaglio e assistenza . vorrei sapere in quale ufficio potrei rivolgermi a Cagliari .

  42. Buongiorno, vorrei sapere se ci sono prestiti a fondo perduto per avviare una scuola di formazione/lingue eventualmente anche in franchising in provincia di Como o Pescara. leggevo dell’autoimpiego e mi sembrava interessante ma non so fino a che punto vengono dati i fondi e a chi, grazie

  43. Salve,
    Sono un imprenditore del settore dentale. Viste e considerate le ultime evoluzioni nel settore che migra sempre piu’ verso la tecnologia CAD CAM cioe’ la possibilita’ di rilevare le impronte in 3D e progettare i manufatti protesici con appositi software, vorrei sapere gentilmente se esistono delle leggi nazionali o europee che sovvenzionano il settore possibilmente con contributi a fondo perduto.
    Grazie
    Cordiali saluti.

  44. Saluto a tutti…vorrei aprire un bar-tabacchi-ristorante…ho 27 anni e lavoro come barista da 10 anni ..non nessun tipo di aiuto da nessuna parte…come potre avere un fondo perduto ?

  45. ma questi benedetti finanziamenti esistono veramente ? ho provato a chiedere in banca ,studi di professionisti, ecc, ecc e tutti si sono messi a ridere ,io ho una piccola ditta individuale in emilia ,è in crescita continua ,ma non riesco più a sostenere le spese, le prospettive ci sono ma servono euro………. comunque se qualcuno mi sa dire qualcosa in merito al fondo perduto si faccia vivo…… logico che se uno chiede soldi è sottinteso che non ha soldi per istruire una pratica (mi hanno cercato anche 1500 euro per presentarla)…………

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *