Finanziamenti europei giovani, nuove tappe della Youth Guarantee

All’interno della macro classe dei finanziamenti europei giovani, un cenno di particolare importanza è stato attribuito al c.d. “progetto Youth Guarantee“, un maxi programma internazionale che punta a coinvolgere i giovani europei di età anagrafica compresa tra i 15 e i 29 anni e, in particolar modo, tutti coloro i quali non studiano, non lavorano e non fanno parte di alcun progetto di natura formativa. I Paesi europei che hanno un tasso di disoccupazione giovanile superiore al 25% – e l’Italia è purtroppo tra questi – possono quindi fruire di finanziamenti agevolati che possono garantire la formazione e l’inserimento dei destinatari finali all’interno del mondo professionale.

Youth Guarantee

Sancito quanto sopra, il nostro Paese per la garanzia Giovani ha ottenuto risorse per 1,5 miliardi di euro, da destinari per l’organizzazione e l’effettuazione di orientamento, inserimento lavorativo, apprendistato, tirocinio, servizio civile, sostegno all’autoimprenditorialità giovanile e ancora la formazione mirata all’inserimento lavorativo e al reinserimento di giovani fuori dal sistema di istruzione e di formazione, e infine per la mobilità professionale.

Il funzionamento dei contributi destinati allo Youth Guarantee è molto semplice: durnate i quattro mesi dall’avvio del periodo di disoccupazione o dalla conclusione del percorso formativo, i giovani potranno disporre di un’offerta valida di lavoro, o della possibilità di poter proseguire gli studi o l’avvio di apprendistato, di tirocinio o di corsi di formazione professionale.

Per poter avere accesso ai finanziamenti europei giovani sarà sufficiente partecipare ai bandi periodicamente pubblicati dalla Gazzetta Ufficiale della Commissione Europea, o fruire dell’accesso indiretto attraverso le strutture nazionali.

garanzia Giovani

In ogni caso, la garanzia Giovani è solamente una piccola parte dei numerosi finanziamenti europei giovani predisposti frequentemente dalla Commissione Europea (e non solo). I finanziamenti in questione puntano a garantire ai giovani una necessaria assistenza nello sviluppo di progetti di proprio riferimento, attraverso condizioni particolarmente allettanti.

Per quanto attiene le erogazioni, le stesse potranno avvenire in maniera diretta – attraverso cioè la stessa Commissione Europea o altri organi comunitari – o in maniera indiretta – cioè attraverso le istituzioni nazionali o territoriali. Per poter disporre di maggiori informazioni, il nostro consiglio è dunque quello di ricorrere alla periodica visione dei siti internet di tutti gli organi preposti, dalla Commissione alle Camere di Commercio, passando per Regioni, Province, Comuni.

Come noto, i finanziamenti europei giovanili rappresentano una validissima opportunità per poter realizzare i propri desideri di impresa e di mettersi in proprio: veri e propri contributi senza alcuna necessità di restituzione delle somme prese in prestito, che fungeranno da supporto liquido per il compimento di specifiche iniziative.

I finanziamenti a fondo perduto europei vengono generalmente concessi per una percentuale in relazione alle spese ammesse pari al 50-70%, con un limite minimo e un limite massimo indicati nelle condizioni del bando. Per conoscere requisiti e altre caratteristiche del finanziamento in questione non dovrete far altro che consultare attentamente il regolamento dei singoli bandi.

Maggiori informazioni possono altresì essere ottenute presso le vostre banche di riferimento, attraverso le quali, spesso, vengono veicolate le procedure di erogazione.

Finanziamenti europei giovani, nuove tappe della Youth Guarantee ultima modifica: 2014-11-04T23:49:13+00:00 da Redazione Finanziamenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *